Fai trading con i CFD

Fai trading con i CFD
Cosa sono i CFD?

Cos’è il trading di CFD
e come funziona?

I CFD o (contratto o contratti per differenza) sono una forma popolare di strumenti derivati. I derivati sono strumenti finanziari che ti consentono di fare trading su un asset sui mercati globali senza doverlo detenere. Esempi comuni di strumenti derivati sono opzioni, future o swap.

Con i CFD non devi possedere fisicamente gli asset. Al contrario, scambi la differenza di prezzo dell’asset sottostante, dal momento in cui il contratto viene aperto a quando viene chiuso. La data di chiusura o la data di scadenza del contratto non è fissa e questo differenzia i CFD da altre forme di derivati, come i future. Il contratto può essere di breve termine o continuare per lungo termine.

Il vantaggio del trading con i CFD è che puoi speculare sui movimenti di prezzo in qualsiasi direzione, al rialzo o al ribasso. Il guadagno o la perdita generati dipenderanno dalla previsione. Con i CFD è possibile fare trading su diversi tipi di asset, tra cui valute, azioni, indici, criptovalute (incluso bitcoin) e materie prime.

Tuttavia, è necessario capire come funziona questo CFD prima di essere coinvolti.

Video: CFD Trading
Explained

Come funziona il trading di CFD

Per comprendere l’intero processo, devi prima di tutto conoscere il concetto di trading in marginazione. I CFD con leva consentono di ottenere un’ampia esposizione ai movimenti di prezzo senza dover investire nel valore totale dell’operazione. Questo significa che la leva ti consente di ottenere un’esposizione più ampia al mercato di quella che sarebbe altrimenti possibile con il capitale presente sul tuo conto di trading.

Trading con i CFD - Cos'è il
margine per i CFD?

Se vuoi iniziare a fare trading con i CFD, dovrai aprire un “conto in marginazione”, preferibilmente con un broker regolamentato. Il broker ti offrirà la possibilità di operare con posizioni più grandi offrendo una leva. Questo significa che avrai l’opportunità di aumentare i guadagni a fronte di un investimento di capitale contenuto. Tuttavia, ricorda che la leva può aumentare anche le perdite. Pertanto è importante scegliere attentamente la leva utilizzata.

Per mantenere il tuo conto in marginazione, deve essere sempre presente un importo di capitale minimo fisso sul conto, che funge da cuscino di protezione da possibili perdite. Questo importo è noto come “margine iniziale” o “margine di deposito”. Si tratta della differenza tra i fondi che prendi in prestito dal tuo broker e il controvalore totale della tua posizione.

Nel caso in cui tu subisca delle perdite e il capitale presente sul conto scenda al di sotto del livello richiesto, il broker farà una “richiesta di margine”. Questo significa che dovrai depositare l’importo richiesto sul tuo conto, noto come “margine di mantenimento”.

Supponiamo che le azioni della società XYZ siano scambiate a 130 $ ad azione. Decidi di acquistare 1.000 unità di un contratto a questo prezzo. Se dovessi pagare il valore totale del contratto, il costo sarebbe:

$130 x 10,000 = $130,000.

Usando la leva puoi guadagnare un'esposizione allo stesso numero di azioni, ma con un investimento di capitale inferiore. Se il margine richiesto è il 5% del valore totale dell'operazione, dal tuo conto verranno detratti solamente 6,50 $ ad azione.

Il requisito totale di margine sarà dunque
(0.05 x 130,000) = $6,500.

Molto meno di 130.000 $, ma otterrai lo stesso livello di esposizione, come se avessi acquistato direttamente le azioni. In più, otterrai il 100% dei guadagni. D'altra parte, subirai anche il 100% delle perdite.

La percentuale di margine dipenderà dal paese da cui fai trading. Le singole entità di regolamentazione prevedono limiti diversi per la leva. Tali limiti sono stati definiti per proteggere i trader da perdite significative durante periodi di volatilità accresciuta.

Andare lunghi o corti nel trading di CFD

Quando fai trading con i CFD, puoi speculare sul rialzo o ribasso dei prezzi di mercato. Se ritieni che i prezzi cresceranno in futuro, acquisterai l’asset sottostante, che in gergo si dice andare lunghi. Ma se ritieni che i prezzi caleranno in futuro, venderai l’asset o andrai corto. Potrai in entrambi i casi scambiare la differenza tra il prezzo all’apertura e il prezzo alla chiusura, ma avrai l’opportunità di beneficiare anche di cali dei prezzi.

Un esempio di trading con CFD con leva

Ammettiamo di voler fare trading con i CFD in cui l’asset sottostante è l’US30, ovvero l’indice “Dow Jones Industrial Average”. Ammettiamo che l’US30 sia scambiato a:

Spread bid/ask

Il prezzo “bid” rappresenta il prezzo di vendita. Questo è l’importo a cui viene venduto l’asset. Il prezzo più elevato dei due è il prezzo “ask” o prezzo di acquisto, ovverosia il prezzo al quale può essere acquistato l’asset. La differenza tra questi due prezzi è lo spread. Questo è il costo dell’operazione. A seconda di quanto risulta liquido l’asset e la tua scelta di broker, lo spread può essere ampio o serrato. Ad esempio, un broker può derivare le quotazioni da un ampio ventaglio di fornitori di liquidità per offrire spread bid/ask più ridotti.

Tornando alla nostra operazione, decidiamo di acquistare 5 contratti di US30, in quanto riteniamo che il prezzo dell’US30 crescerà in futuro. Il tasso di margine è dell’1%. Questo significa che bisognerà depositare l’1% del valore totale della posizione sul conto in marginazione.

Nell’ora successiva, se il prezzo si porta a 22100.00/22112.00, avremo un’operazione in positivo. Si può quindi decidere di chiudere la posizione vendendo al prezzo (bid) corrente dell’US30 di 22100.00

In questo caso il prezzo si è portato a nostro favore. Viceversa, se il prezzo fosse invece calato, andando nella direzione opposta a quella della previsione fatta, avremmo potuto generare una perdita. Questa continua valutazione dei movimenti di prezzo e dei profitti/perdite risultanti avviene su base giornaliera. Di conseguenza, potremo avere un rendimento netto (positivo/negativo) sul margine iniziale. Nello scenario di perdita in cui il patrimonio libero (saldo del conto+profitto/perdita) cala al di sotto dei requisiti di margine (1105), il broker emetterà una richiesta di margine. Nel caso in cui non si riesca a depositare denaro e il mercato si muove ancor più nella direzione opposta, quando il patrimonio libero raggiunge il 50% del margine iniziale, il contratto verrà chiuso al prezzo di mercato corrente. Tale operazione è nota come “stop out”.

Hai visto come una piccola differenza di prezzo può offrire opportunità su cui fare trading? Tale piccola differenza è nota come “pip” o “percentage in point”. Per gli indici 1 pip equivale ad un incremento di prezzo di 1.0, noto anche come “index point” o “punto indice”. Nel mercato forex, come nell’esempio di cui abbiamo discusso prima, il pip denota l’incremento di prezzo più contenuto possibile del prezzo di una valuta. Per asset come l’AUD/USD, che includono il dollaro USA, un pip è rappresentato da fino alla quarta cifra decimale. Nel caso di coppie che includono lo yen giapponese, come l’AUD/JPY, la quotazione è fino alla terza cifra decimale.

Questa continua valutazione dei movimenti di prezzo e dei profitti/perdite risultanti avviene su base giornaliera. Di conseguenza, potremo avere un rendimento netto (positivo/negativo) sul margine iniziale. Qualora il margine iniziale sia inferiore, il broker emetterà una richiesta di margine. Se non viene depositato il denaro richiesto, il contratto verrà chiuso al prezzo di mercato corrente. Questo processo è noto come “marking to market”.

Se il prezzo
di US30
A Potresti guadagnare o perdere
(per una posizione lunga)
Cresce del +1% 22300.80/ 22312.80 USD 1044.00
Cala del -1% 21859.20/ 21871.20 USD -1164.00

Come fare hedging
con i CFD

Il prezzo “bid” rappresenta il prezzo di vendita. Questo è l’importo a cui viene venduto l’asset. Il prezzo più elevato dei due è il prezzo “ask” o prezzo di acquisto, ovverosia il prezzo al quale può essere acquistato l’asset. La differenza tra questi due prezzi è lo spread. Questo è il costo dell’operazione. A seconda di quanto risulta liquido l’asset e la tua scelta di broker, lo spread può essere ampio o serrato. Ad esempio, un broker può derivare le quotazioni da un ampio ventaglio di fornitori di liquidità per offrire spread bid/ask più ridotti.

Un vantaggio significativo del trading con i CFD è l’opportunità di coprire il proprio portafoglio dalla volatilità di mercato di breve periodo per una posizione esistente. L’hedging o copertura è una strategia che si può utilizzare quando si vuole investire per proteggersi da rischi di ribasso. Per fare questo si possono limitare anche i guadagni.

Ammettiamo di avere un portafoglio azionario del valore di AUD 150.000, formato prevalentemente da azioni dell’indice ASX 200. Tali azioni sono divise in 10 tranche da AUD 15.000. Potremo avere quindi AUD 15.000 in azioni di Adelaide Brighton e AUD 15.000 in azioni di ANZ Banking Group Ltd.

Ora, se ritiene che entrambe le azioni subiranno un calo del prezzo nel breve termine a causa di trimestrali negative, è possibile compensare parte della perdita potenziale andando lungo tramite un CFD.

Al posto di vendere queste azioni sul mercato aperto, decidiamo di aprire due posizioni CFD corte su Adelaide Brighton e ANZ Banking Group Ltd. Può essere richiesta circa il 10% dell’esposizione di mercato, pari ad AUD 3000, per questa copertura.

Ma perché scegliere una posizione CFD corta al posto di vendere semplicemente le azioni e riacquistarle successivamente quando il prezzo cala? Il motivo per scegliere la strada dei CFD potrebbe essere:

  • Quando si vendono le azioni si generano capital gain, tassabili. Questo non è necessario, a meno che non si voglia smettere definitivamente di avere tali asset. Nei CFD non è previsto alcun bollo e i costi di trading sono limitati al margine e allo spread.

  • Se il mercato cala, le perdite del portafoglio azionario saranno compensate da posizioni CFD corte.

Periodo di detenzione

Dopo la chiusura quotidiana del mercato, qualsiasi posizione di CFD rimasta aperta sul conto può essere soggetta a costi di detenzione. Questo dipende dal tasso applicabile e dalla direzione della posizione, che determinano se il costo è positivo o negativo. Il costo di detenzione è uno dei costi associati al trading con i CFD.

Start Trading Forex with an
broker regolamentato in Australia

Come iniziare a fare
trading con i CFD

Dai uno sguardo a questi
6 passaggi per iniziare a
fare trading con i CFD:

Fase 1 |
Build Your Knowledge

If you have reached this point, you are already on Step 1. Knowledge will be your biggest asset and you should look to learn as much as you can about CFDs and how to trade them. This includes understanding basic trading terms and concepts along with how to use our advanced online trading platforms. FP Markets Traders Hub Blog is an excellent resource centre that has an array of research and education material.

Fase 2 |
Open an FP Markets
Conto di trading

Register and open a Demo Account or Live Account with a regulated CFD broker such as FP Markets. Established in 2005, we know that traders are seeking an exceptional trading experience and deliver on their needs by focusing on several key areas. They are:

  • Tight spreads: Spreads on major currency pairs regularly start from as low as 0.0 pips courtesy of relationships with top-tier liquidity providers.

  • Fast Execution: Our trade servers in the NY4 Centre are connected via fibre optics to our ECN network and liquidity providers. This ensures ultra-fast execution and low latency.

  • Advanced Technology: Our strength in the tech space is one of the reasons why we provide the ideal conditions for people that use automated trading strategies such as Expert Advisors (EAs) and copy trading systems.

  • Products: At FP Markets you can trade CFDs across Forex, Shares, Metals, Indices, Commodities & Cryptocurrencies. We offer 10,000+ tradable CFD products across global financial markets on desktop and mobile. Read more about Cosa puoi scambiare.

  • Customer Service: We pride ourselves on offering award-winning customer support. Our dedicated multilingual customer support team is available 24/5. Contact us using a variety of methods including Live Chat, Phone and Email.

Fase 3 |
Create a Trading Strategy

CFDs can offer you exposure to numerous asset classes, all from a single trading platform. When creating a trading plan there are several factors that should be considered including:

  • Asset class you wish to trade

  • Trading capital

  • Time commitment

  • Risk appetite

  • Trading experience

Having a proper trading plan and sticking to it is essential for maintaining discipline and implementing good real-time risk management strategies. FP Markets offers a range of Trading eBooks and Webinars that can help you develop a trading plan best suited to you.

Fase 4 |
Fundamental and Technical
Analysis

By conducting market analysis traders are able to identify volatile markets and potential trading opportunities. There are two approaches to analysing the market, Analisi fondamentale e Analisi tecnica. Fundamental analysis relates to geo-political events, economic data releases and breaking news events that may impact global financial markets.

In contrast, technical analysis involves using market data to identify trends and make trading decisions. Through the use of technical indicators, you can make informed decisions about potential price trends and patterns in the future. Trading platforms such as MetaTrader 4 and MetaTrader 5 include pre-installed indicators and charting tools that can help conduct comprehensive market analysis.

Fase 5 |
Choose Your Trading Platform

Choice is one of the major benefits of trading with FP Markets. Our trading platform range includes MetaTrader 4, MetaTrader 5, Iress and our very own FP Markets Mobile Trading App. Choose a platform that gives you flexibility and stability in trading. All of our trading platforms provide a wide range of tools that can be used to conduct market analysis and execute trades seamlessly.

Passaggio 6 |
Risk Management

La gestione del rischio è essenziale per ogni operazione, a prescindere dalle condizioni di mercato o dalla dimensione della posizione. Per limitare possibili perdite, ecco alcuni strumenti che puoi utilizzare:

Ordine di stop loss: l’inserimento oculato di un ordine di stop loss consentirà al sistema di chiudere automaticamente la tua posizione quando il mercato raggiunge un certo livello di prezzo. Questo può minimizzare le perdite quando il mercato si muove in una direzione sfavorevole.

Take profit: questo ordine chiude la posizione una volta raggiunto il livello di profitto specifico. In questo modo si proteggono le posizioni da rischi di mercato superflui.

Trailing stop: questo tipo di ordine muove lo stop loss se il mercato va a tuo favore, ma non appena il mercato subisce un’inversione, procede alla chiusura della posizione. In questo modo si evita che le posizioni vengano chiuse troppo presto.

Per maggiori informazioni sull’analisi fondamentale e tecnica e sulla formazione dedicata al trading, consulta il blog Traders Hub.

Vantaggi del CFD
Trading

Wide range of financial markets: CFD trading with FP Markets allows you to access the biggest financial markets from around the world. Our CFD offering consists of 10,000+ tradable instruments across Forex, Shares, Indices, Metals, Commodities and Cryptocurrencies. This includes currency pairs such at the USD/AUD along with stocks in some of the world's biggest companies including Apple and Amazon.

Trade in falling markets: One of the unique features of CFD trading is that they provide you with the ability to go 'long' or 'short'. In typical financial markets trading can only take a 'long position' and benefit from rising prices. In contrast, you can open a 'short position' and benefit from declining price movements. This provides traders with additional trading opportunities.

No stamp duty: As you do not own the underlying asset, there is no stamp duty associated with CFD trading. In addition, through the use of leverage, traders are able to make effective use of their capital by gaining greater exposure using margin trading.

Leva: Offers a cost-efficient way to invest as you only have to deposit a fraction of the trade's full value (margin) to open a position. The margin required varies depending on the instrument, liquidity and other factors.

Effective hedging tool: A significant advantage of CFD trading is its use as a hedging tool. It can be utilised to hedge your portfolio against short-term market volatility within an existing position. Hedging is a strategy that CFD traders use rather than selling holdings in other instruments that may have associated tax implications.

Mirror trading the underlying market: CFDs are designed to mirror the trading environment, including prices, of their underlying market. Buying an Amazon share CFD is the equivalent of purchasing a single Amazon share that is traded on the NASDAQ.

No fixed expiry: Unlike other derivatives such as options and futures, CFDs do not have an expiry date. You can hold CFDs for as long, or as short, as you want.

Fai trading con i CFD - FAQ

There are three figures to consider when it comes to CFD trading - 'Bid', 'Ask' and 'Spread'. 'Bid' (sell) is the sell price which is generally displayed on the left while the 'Ask' (buy) price is the higher of the two and the rate at which you buy the asset. The difference between these two prices is the 'spread' and is the cost of trading. Depending on the liquidity of your asset, the spread can be tight or wide.

Inizia a fare trading
in pochi minuti

Apri un conto ora

bullet Accesso a oltre 10.000 strumenti finanziari
bullet Apertura e chiusura automatica delle posizioni
bullet Calendario economico e delle notizie
bullet Indicatore tecnico e grafici
bullet Molti altri strumenti inclusi

Fornendo il tuo indirizzo email accetti l’Informativa sulla privacy di FP Markets e confermi di voler ricevere materiali di marketing in futuro da FP Markets. Puoi richiedere la cancellazione in ogni momento.





Get instant Updates in Telegram
Mappa del sito | © FP Markets 2020